Dubito Ergo SumSenza categoriaLa legge sarebbe uguale per tutti ma…
Dubito Ergo SumSenza categoriaLa legge sarebbe uguale per tutti ma…
Senza categoria

La legge sarebbe uguale per tutti ma…

4 minuti di lettura

A cura di Giuliano

Il tribunale di Firenze lo scorso 6 luglio ha sospeso il provvedimento dell’ordine degli psicologi della Toscana che vietava a una sua iscritta di continuare ad esercire la professione poiché non vaccinata ai senso del DL.44. Di seguito la sentenza:

Mentre attendiamo per la conferma della sentenza, consideravo che quando la legge si esprime, sull’obbligo vaccinale imposto dal DL 44/2021, seguendo i principi costituzionali e/o principi universali come quello di precauzionalità, secondo il Sig. Speranza diventa “irricevibile e vergognosa”.

Eppure solo qualche anno fa il Sig. Speranza metteva nero su bianco tutt’altra visione della legge:

PS: ma chi si mette a salvare i post di Speranza di 4 anni fa??? [fonte: Twitter]

Ma basta tirare in ballo i soliti concetti astratti de “la comunità scientifica” e delle “evidenze scientifiche” inesistenti.

Non è certo questa la sede per elencare ed evidenziare le ormai centinaia di studi che confermano l’inefficacia dei sieri genici e anzi ne sottolineano la loro pericolosità che supera i risibili e presunti benefici.

La bovina mandria dopo aver provato sulla propria pelle e quella dei propri cari la violenza fisica e morale dell’aver accettato il ricatto vaccinale, si indora la pillola da sola dicendo che spararsi in corpo un intruglio genico sperimentale sia servito a non andare nella temutissima terapia intensiva (ricordate i “servizi” giornalisti che definire terroristici è un eufemismo che mostravano i pazienti intubati a pancia sotto col c-pap etc…?) o che al massimo di prende i covid in maniera lieve… il covidino!

Ebbene il Sig. Speranza ignora volutamente le decine di sentenze emesse a favore della dignità umana messa letteralmente sotto i piedi dal suo ministero obbligando milioni di cittadini a fare una scelta che quella sì è stata ed è tutto ora irricevibile!

Irricevibile e vergognoso è obbligare i lavoratori a pungersi per poter lavorare e portare il pane a casa e pagare il debito fraudolento dei mutui sulle prime case.

Vergognoso è l’operato di questi governicchi che sotto la leva della paura hanno emesso decreti e leggi irricevibili per ogni paese che si definisce civile, neanche democratico.. civile.

Il DL 44 è forse la più vergognosa pagina della storia giuridica del nostro paese che state infangando da troppo tempo ormai. Ma dopo aver letto centinaia delle vostre pagine di dpcm, decreti e decretini ritengo che determinati indirizzi di azione siano imbeccati da una regia che non risiede in quello che una vota era conosciuto come “il bel paese”.

Avevo già scritto che nel testo di questa “legge” vi è una voragine legislativa che ha del ridicolo nella quale si nascondono delle “scappatoie” legali per chi desidera non sottoporsi alla vaccinazione falsamente obbligatoria.

Tuttavia dubito fortemente che i legislatori che lavorano per il parlamento (vedi la definizione di grigi a piè pagina qui Attali o Attila?) sbaglino in maniera così plateale, se non altro perché, sembra ovvio ma, per quella storia del 47%, abbiamo capito che non lo è;
nessuna legge può obbligare a un trattamento sanitario di massa come la vaccinazione.

Ancora a dicembre 2020 scrivevano di “anti-sars-cov-2/covid-19” (non capivano ancora bene la differenza tra le due definizioni, nda), così si riportava nel “Piano strategico vaccinale anti-sars-cov-2/covid-19” e fino a marzo 2021 nell’Ordinanza n. 3/2021 del pennuto:

sars-cov-2 e covid-19

Poi nel DL.44, appena un mese dopo, si legge “per la prevenzione delle iniezioni da sars-cov-2”, covid-19 sparisce e compare il cosiddetto “scudo penale” per per gli esecutori materiali del ricatto vaccinale governativo:

DECRETO-LEGGE 1 aprile 2021, n. 44

Il cambiamento è sostanziale da un puto di vista giuridico perché i sieri genici sperimentali sono stati autorizzati all’immissione in commercio per prevenire l’infezione dal virus e non la malattia da esso procurata e gli inoculatori seriali pagati/comprati profumatamente dal governo ormai lo sanno che bene.

IL VACCINO ANTI SARS-COV-2 NON ESISTE (fonte:https://t.me/liberaespressione/8374)
Ancora oggi c’è chi denuncia la cosa ma la magistratura latita colposamente su questo argomento, forse perché gli è stato indicato di non mettersi di traverso? Cosa ne pensa il Dottor Sottile?

La puntura non previene l’infezione ma, in teoria, ne dovrebbe minimizzare i sintomi e a volte neanche quelli, anzi sull’altro piatto della bilancia pesano come un macigno gli effetti avversi anche gravi financo la morte. Si leggano i seguenti articoli:

Le migliaia di miocarditi e pericarditi ne sono solo un piccolo esempio, provate a chiedere a l vostro medico se vi prescrive l’esame del D-dimero e stampatevi bene la faccia che farà alla vostra richiesta.

L’anno scorso con meno vaccinati si registravano (per quello che possono valere i tamponi, nda) molti, ma molti meno positivi. Se non riuscite a fare 1+1 c’è davvero qualcosa che non va nelle persone.

Non è che per caso questi tamponi rilevano qualcosa che assomigli a un coronavirus, che è la famiglia dei virus del raffreddore che abbiamo praticamente tutti a vari livelli a seconda del nostro stato di salute, e ti dicono che sei positivo al covid? Con tutte le decine di varianti che esistono oggi a causa della vaccinazione di massa???

Vi hanno presi per il covid anche sulla definizione di ciò che è un vaccino, ma voi nemmeno questo sapete, perché se non vi viene detto dalla TV allora semplcemente non esiste; eppure basterebbe guaradarsi un pò attorno per capire a che livello di paraculaggine sono arrivate le “istituzioni scientifiche”, quelle di cui dovremmo fidarci ciecamente.

Se non avete visto gli altri video vi invito sinceraemnte a guardare questo che segue, dura solo una ventina di minuti e vi assicuro che saranno be spesi:

Fulvio Di Blasi, “Lo strano cambio di definizione di vaccino” – Foligno 28 giugno 2022

Ma comunque di magistrati coraggiosi ne abbiamo e anche se i media governativi non ne danno notizia sono diverse le sentenze che affermano l’irragionevolezza dell’imposizione vaccinale.
A titolo esemplificativo riportiamo da Telegram:

“Garanzia del vaccino pari a zero”. Il Tribunale di Padova demolisce l’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari

Con una sentenza di giovedì 28 aprile, il Tribunale di Padova (Giudice Dott. Roberto Beghini) ha accolto il ricorso di un’operatrice sanitaria dell’azienda Ulss n.6 Euganea, sospesa per non essersi sottoposta a vaccinazione covid.

Nel provvedimento, il Tribunale evidenzia l’irragionevolezza dell’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari e l’inutilità a prevenire il contagio definendo la garanzia del vaccino “pari a zero”. [fonte]

Eppure gli strumenti legali ci sarebbero anche. Ma quanti giudici ci sono in Italia oggi, disposti ad anteporre la legge alla difesa del loro status e privilegi?

Carogiù

”La saggezza arriva con l’abilità di essere nella quiete. L’essere nella quiete,l’osservare e l’ascoltare, attiva in voi l’intelligenza non concettuale. Lasciate che la quiete diriga le vostre parole e le vostre azioni.“ ~ Eckhart Tolle

Commenti